Scrivo ep. 05 – Bidon Magazine

Pubblicato da sopra Febbraio 23, 2019

Arrivo tardi, rispetto a quello che volevo. Anna ha giocato la sua prima amichevole di basket a Binago (dov’è Binago lo sa solo Google e quelli che ci abitano). Arrivo che nemmeno ho mangiato. Avevo preparato di corsa la mattina il set. Male ovviamente. Saluto Filippo e Francesco che sono arrivati in treno nella desolata

Arrivo tardi, rispetto a quello che volevo. Anna ha giocato la sua prima amichevole di basket a Binago (dov’è Binago lo sa solo Google e quelli che ci abitano). Arrivo che nemmeno ho mangiato. Avevo preparato di corsa la mattina il set. Male ovviamente.

Saluto Filippo e Francesco che sono arrivati in treno nella desolata Gallarate. Oggi fa freddo e non c’è molta gente in giro. Dobbiamo presentare il loro libro nel mio negozio, e già che ci siamo, li intervisto. Sono in due ma fanno parte di un collettivo di scrittura che scrive di Ciclismo.

Collettivo + scrittura + ciclismo= una goduria per il mio documentario.

L’epicità del ciclismo collegata alla velocità di un blog dove si scrive a più mani con una redazione sparsa per l’Italia (E anche l’islanda mi sembra di aver capito). Una figata.

Si parte, si chiacchiera, la videocamera si spegne perchè ho preparato male la batteria, l’audio non è bello come volevo, entra una loro fan, poi Riccardo, si chiacchiera, si beve la birra alla spina del Barley, poi si chiacchiera poi una birra, poi stanno per andare ed entrano due invasati di ciclismo. Li il tempo si ferma come quando al bar vedevo discutere mio zio e mio padre di chi era più forte tra Bobait e Anquetil. Lacrimuccia, i ragazzi se ne vanno e io rimango qui solo. Controllo audio e video. E non resisto. Mi fermo un po di più tanto il fusto di birra è appena aperto. Prenderò un Kebab da Ben e guarderò tutta l’intervista solo. Ridendo.

Qui un assaggio